conosci

Paesi | Oceania | Polinesia | Tonga

Carta d'identità

Bandiera:
Capitale: Nuku'alofa
Superficie (km²): 750
Densità (ab/km²): 157
Forma di governo: Monarchia costituzionale
Sito ufficiale del Governo: http://www.mic.gov.to/
Data dell'indipendenza: 4 giugno 1970
Indipendenza da: Regno Unito
Moneta: Paanga
Membership:

ACP, ADB, C, FAO, G-77, IBRD, ICAO, ICRM, IDA, IFAD, IFC, IFRCS, IHO, IMF, IMO, IMSO, Interpol, IOC, ITU, ITUC, OPCW, PIF, Sparteca, SPC, UN, UNCTAD, UNESCO, UNIDO, UPU, WCO, WFTU, WHO, WIPO, WMO, WTO

Spazio fisico

Testo completo:

Morfologia. L'Arcipelago delle Tonga è costituito da circa 170 isolette allineate lungo due direttrici pressoché parallele da nord-est a sud-ovest, lungo i margini dell'omonima fossa, una delle più marcate depressioni oceaniche (-10.882 m). L'allineamento occidentale è formato da una decina di isole vulcaniche, aspre e montuose, culminanti a 1.031 m nell'Isola di Kao; il gruppo comprende la famosa Isola Falcon, un vulcano sottomarino più volte emerso e sommerso. L'allineamento orientale, costituito invece da isole calcaree, coralline, sorge di appena qualche decina di metri dal livello del mare; esso comprende i tre gruppi principali dell'arcipelago: le Tongatapu, dal nome dell'isola maggiore (260 km 2 ), a sud-ovest; le Ha'apai, al centro; le Vava'u, a nord-est; inoltre le più esterne isole di Tafahi, Niuatoputapu e Niuafo'ou.

 

Clima e flora. Situato poco a nord del Tropico del Capricorno (tra 15° e 23° latitudine sud), l'arcipelago ha un clima di tipo tropicale attenuato dall 'influenza del mare e degli alisei che ne sono l'elemento dominante. Durante l'anno si alternano due stagioni ben distinte: una calda e afosa da dicembre ad aprile e una più mite da maggio a novembre, caratterizzata da escursioni termiche giornaliere piuttosto marcate; le medie oscillano intorno ai 20 °C. Le precipitazioni non sono molto copiose per la modesta altitudine dei rilievi, che non sono in grado di condensare l'umidità portata dagli alisei; frequenti sono i cicloni che spesso causano dei danni gravissimi. La vegetazione è rappresentata per grande parte da essenze utili come la palma da cocco e il banano.

Ambiente umano

Testo completo:

Gruppi etnici. La popolazione dell'arcipelago è costituita quasi esclusivamente da genti polinesiane, giunte in epoca abbastanza recente, in successive ondate migratorie. Le occupazioni prevalenti erano, così come ancor oggi, l'agricoltura e la pesca; l'organizzazione sociale dovette raggiungere in breve un elevato grado di sviluppo dato che già dalla metà del secolo scorso le isole erano riunite sotto lo scettro di un unico sovrano, i cui discendenti sono tuttora al potere.

 

Sviluppo demografico. Quanto all'entità numerica della popolazione, alla fine del XVIII secolo, quando prese avvio per le Tonga il periodo della penetrazione missionaria, nell'arcipelago si contavano approssimativamente 25.000 individui. Da allora l'incremento demografico fu praticamente costante malgrado le epidemie che in certi periodi fecero aumentare sensibilmente la mortalità; non si verificò neppure in pratica il movimento migratorio, così fondamentale invece per le vicine Figi, mancando nelle isole le grandi piantagioni commerciali cui adibire nuova manodopera. Negli ultimi anni la popolazione hae ormai superato i 100.000 abitanti. Le isole più popolate sono le Tongatapu e le Vava'u; quasi del tutto disabitate sono invece le isole vulcaniche. La maggior parte della popolazione si raccoglie nei villaggi situati lungo le coste, mentre appena 1/3 degli abitanti vive nei tre centri principali: Nuku'alofa, situata nell'isola di Tongatapu, capitale e sede di tutte le attività moderne, Neiafu e Haveluloto.

Aspetti economici

Testo completo:

Benché l'agricoltura costituisca assieme alla pesca la risorsa economica tradizionalmente più importante del piccolo Stato, l'acquisizione dell'indipendenza e il successivo cospicuo afflusso di capitali, provenienti soprattutto dalla Gran Bretagna, dall'Australia e dalla Nuova Zelanda, hanno dato nuovi impulsi alle strutture produttive del Paese. La politica economica governativa ha posto in pratica per la prima volta l'accento sullo sviluppo dell'industria, sulle possibilità minerarie del Paese (nel 1977 è stata accertata la presenza di giacimenti petroliferi presso l'isola di Tongatapu), sul turismo, che si è presto rivelato una promettente fonte di reddito, sul potenziamento delle vie di comunicazione e delle infrastrutture in genere. L'elevata disoccupazione e la dipendenza alimentare ed energetica dall'estero restano problemi molto gravi: si stima che circa il 10% della popolazione sia emigrata, particolarmente nella Nuova Zelanda.

 

Agricoltura. Quasi tutto il territorio nazionale è suscettibile di essere coltivato, ma i suoli, calcarei, sono in genere poco fertili e le precipitazioni scarse, il che si traduce in rese agricole piuttosto basse. Le principali colture destinate al consumo interno consistono nella manioca e nelle patate dolci, cui si aggiungono taluni prodotti ortofrutticoli come pomodori e agrumi; sono invece in prevalenza avviate all'esportazione le banane e la copra, ricavata dalle noci di cocco. Molto modesta è l'attività zootecnica anche per l'estrema esiguità delle aree a prato e pascolo permanente; prevalgono i suini e i volatili da cortile; relativamente fiorente è invece la pesca.

 

Industria. L'attività industriale, pur permanendo limitata, ha registrato di recente un certo incremento: accanto ai tradizionali complessi alimentari e a quelli addetti alla lavorazione della fibra delle noci di cocco, sono oggi presenti nel Paese piccole aziende meccaniche (montaggio di orologi e di altre apparecchiature), mobilifici ecc.

 

Comunicazioni e commercio. La rete stradale si articola per circa 400 km, ma è costituita per circa la metà da strade in terra battuta, utilizzabili solo durante la stagione asciutta. Gli scambi fra le varie isole sono piuttosto intensi e si avvalgono in genere di piccoli battelli statali; il traffico internazionale si svolge quasi interamente attraverso il porto di Nuku'alofa. Discreti sono anche i servizi aerei, specie per i collegamenti internazionali effettuati dalla Air New Zealand, dalla Polynesian Airlines e dalla Air Pacific; la Friendly Island Airways, fondata nel 1985, raccorda invece le varie isole dell'arcipelago (unico importante aeroporto è quello di Fua'amotu, a circa 20 km dalla capitale). Il commercio estero non è molto intenso; il Paese esporta bevande, noci di cocco, copra, banane e vaniglia, mentre importa in prevalenza combustibili, carne e altri generi alimentari, prodotti chimici e macchinari vari. Gli scambi si svolgono per l'assoluta maggioranza con l'Australia, la Nuova Zelanda, il Giappone e le Figi; la bilancia commerciale è cronicamente passiva. Il Paese gode inoltre di considerevoli aiuti provenienti dal Commonwealth.

Storia

Testo completo:

Per l'arcipelago polinesiano delle Tonga, come in genere per tutti gli arcipelaghi dell'Oceania, non si dispone di dati storicamente accertati per il periodo anteriore all'esplorazione europea. L'attuale popolazione indigena giunse probabilmente dall'Insulindia in successive ondate migratorie sotto la pressione di popoli meglio armati. Scoperte nel 1616 dalle spedizioni di J. Lemaire e W.C. Schouten, le Tonga furono esplorate a partire dal 1643 da Abel Tasman, cui il governatore delle Indie olandesi aveva affidato l'incarico di una sistematica ricognizione dei Mari del Sud; l'inglese James Cook vi approdò nel 1773 e le battezzò Friendly Islands; vi ritornò nel 1777 e vi rimase più di due mesi esplorandole a fondo.
Nel 1797 ebbe inizio per le Tonga il periodo della penetrazione missionaria, che tuttavia riuscì a consolidarsi e a ottenere conversioni in massa al cristianesimo solo dopo il 1826. L'avvento del cristianesimo acuì le lotte fra le varie tribù per il predominio sull'isola; nel 1845 il capo più forte, Taufa'ahau, riuscì a farsi eleggere re assumendo il nome di Giorgio Tupou I. I pastori wesleyani, che fiancheggiavano l'opera del re, lo indussero a concedere una Costituzione di tipo inglese. Nel 1876 Giorgio Tupou I strinse un trattato d'amicizia con la Germania, cui fecero seguito trattati analoghi nel 1879 con la Gran Bretagna e nel 1888 con gli Stati Uniti d'America. Nel 1899 la Germania rinunciò a ogni pretesa sull'arcipelago in cambio della libertà di manovra nelle Samoa e nel 1900 le Tonga, conservando nominalmente lo status di monarchia indipendente, furono dichiarate "Stato protetto britannico". Nel 1958 il trattato di protettorato fu modificato in modo tale per cui le Tonga, pur mantenendo la condizione di Stato protetto, potevano godere di una maggiore autonomia. Il 6 agosto 1965 morì, dopo 47 anni di regno, la regina Salote e le successe il figlio principe Taufa'ahau (che dal 1949 ricopriva la carica di primo ministro), col nome di Tupou IV, che, d'accordo con la Gran Bretagna, ha dichiarato il suo Paese Stato sovrano e indipendente (4 giugno 1970).
La Costituzione del 1875 rimase immutata anche dopo l'indipendenza e la vita politica del piccolo Stato continuò ad essere segnata dall'autoritarismo del re Tupou IV. Egli governò attraverso un Consiglio privato i cui dodici membri, da lui scelti, facevano parte, insieme a 9 deputati ereditari e a 9 eletti a suffragio universale, dell'Assemblea legislativa. Tale sistema cominciò ad essere oggetto di accese critiche soprattutto nei primi anni Novanta, quando, con la nascita del Movimento per la democrazia, si organizzò un movimento di opposizione.
Il leader del Movimento, Akilisi Pohiva, eletto fra i rappresentanti popolari dell'Assemblea legislativa nel febbraio 1990, acquisì una forte popolarità nel 1991, quando condusse un'accesa battaglia contro la pratica del governo di vendere a cittadini di altri Paesi, soprattutto Cinesi di Hong Kong, passaporti di Tonga.
Rafforzatosi negli anni successivi, il Movimento per la democrazia diede vita ad un partito politico, il Partito del popolo, che divenne la principale forza di opposizione al governo e alla corte. Effettivamente, nonostante l'esaltazione dell'unità nazionale e del ruolo predominante del re, di cui furono occasione i festeggiamenti per gli 80 anni di Tupou IV (1998), la fine del decennio registrò anche i primi segni di un indebolimento del potere autoritario della corte.
Il Paese, che nel 1985 decise di non aderire al South Pacific Nuclear-Free Zone Treaty (che di fatto dichiarava zona denuclearizzata l'area del Pacifico meridionale), nel 1988 stipulò un trattato di amicizia con gli Stati Uniti che concedeva libertà di transito nelle proprie acque territoriali anche a navi adibite al trasporto di armi nucleari. Nel 1995 Tonga fu l'unico Stato dell'area a non protestare per la ripresa degli esperimenti nucleari francesi nel Pacifico. Nel 1999 il Movimento per la Democrazia, fondato nel 1994 dal Tonga Democratic Party, subito ribattezzato People’s Party, organizzò una serie di convention e manifestazioni per incoraggiare la scrittura di una nuova e più democratica costituzione. Attualmente non è ancora stata approvata nessuna revisione. Nel 2006 moriva Taufa'ahau Tupou IV e gli succedeva il figlio Tupoutòa; inoltre 'Ulukalala Lavaka Ata rassegnava le dimissioni e veniva nominato primo ministro Feleti Sevele.

Popolazione

(?)
Popolazione totale: 104058
(?)
Popolazione urbana (%): 23,44
(?)
Gruppi etnici:

polinesiani, europei

(?)
Lingue:

tongano, inglese

(?)
Religioni:

cristiani, Chiesa libera di Wesleyan

Demografia

(?)
Tasso di crescita: 0,61
(?)
Tasso di natalità: 28,31
(?)
Tasso di mortalità: 6,21

Media dell'area geografica: 3.8966666857402 (su un totale di 3 stati)

(?)
Tasso di mortalità infantile femminile: 21,80
(?)
Tasso di mortalità infantile maschile: 21,80
(?)
Tasso di fecondità totale: 4,03
(?)
Rapporto tra i sessi: 100,31
(?)
Rapporto tra i sessi alla nascita: 1,05
(?)
Età mediana: 21,27
(?)
Aspettativa di vita maschile: 69,05
(?)
Aspettativa di vita femminile: 74,70

Indice di sviluppo umano

(?)
Posizione / 179: 95

Indicatori economici

(?)
PIL - Prezzi Correnti (miliardi $ USA): 0,44
(?)
PIL - Parità di Potere d'Acquisto (miliardi $ USA): 0,76
(?)
Tasso di crescita annua: 4,90
(?)
PIL pro capite - Prezzi Correnti ($ USA): 4.220,61
(?)
PIL pro capite - Parità di Potere d'Acquisto ($ USA): 7.344,26
(?)
Valore aggiunto settore primario (% sul PIL): 20
(?)
Valore aggiunto settore secondario (% sul PIL): 22
(?)
Valore aggiunto settore terziario (% sul PIL): 58
(?)
Bilancia dei pagamenti (milioni di $ USA): -17
(?)
Tasso di corruzione: 2,4
(?)
Debito pubblico (%/PIL): 0,00
(?)
Tasso di inflazione : 5,38
(?)
Tasso di disoccupazione: 0,00
(?)
Debito estero (milioni di $): 190,59
(?)
Saldo migratorio: -8196
(?)
Rnld pro capite - Prezzi Correnti ($ USA): 3820
(?)
Rnld pro capite - Parità di Potere d'Acquisto ($ USA): 5000

Indicatori socio-sanitari

(?)
Vaccinazioni EPI finanziate dal Governo (%): 90
(?)
Tasso diffusione HIV (stima) : 0,00
(?)
Diffusione contraccettivi (%): 2
(?)
Diffusione assistenza prenatale (%): 99
(?)
Assistenza specializzata al parto (%): 98
(?)
Accesso fonti migliorate di acqua potabile (% urbana): 100
(?)
Accesso fonti migliorate di acqua potabile (% rurale): 100
(?)
Accesso fonti migliorate di acqua potabile (% totale): 100
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% urbana): 98
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% rurale): 96
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% totale): 96

Istruzione

(?)
Tasso di alfabetizzazione femminile (15-24 anni): 100
(?)
Tasso di alfabetizzazione maschile (15-24 anni): 99

Comunicazioni

(?)
Tasso di libertà di stampa: 26,70
(?)
Numero linee telefoniche ogni 100 abitanti: 28,71
(?)
Utenti telefonia mobile ogni 100 abitanti: 52,63
(?)
Numero reti televisive: 3
(?)
Utenti internet ogni 100 abitanti: 25,00

Trasporti

(?)
Aeroporti:

6

(?)
Densità stradale (km/100 km²):

 

(?)
Densità ferroviaria (km/ 100 Km²):

-

(?)
Porti:

1