conosci

Paesi | Oceania | Melanesia | Papua Nuova Guinea

Carta d'identità

Bandiera:
Capitale: Port Moresby
Superficie (km²): 462840
Densità (ab/km²): 13
Forma di governo: Repubblica
Sito ufficiale del Governo: http://www.pm.gov.pg/
Data dell'indipendenza: 16 settembre 1975
Indipendenza da: Australia
Moneta: Kina
Membership:

ACP, ADB, APEC, ARF, ASEAN (osservatore), C, CP, FAO, G-77, IBRD, ICAO, ICRM, IDA, IFAD, IFC, IFRCS, IHO, ILO, IMF, IMO, Interpol, IOC, IOM (osservatore), IPU, ISO (corrispondente), ITSO, ITU, MIGA, NAM, OPCW, PIF, Sparteca, SPC, UN, UNCTAD, UNESCO, UNIDO, UNWTO, UPU, WCO, WHO, WIPO, WMO, WTO

Spazio fisico

Testo completo:

Il settore della Nuova Guinea è essenzialmente montuoso. È interamente attraversato, da nord-ovest a sud-est, da un'imponente successione di catene montuose: Catena Centrale, Monti Bismarck (4.508 m), Monti Owen Stanley ecc.); un'altra serie di dorsali, di più modesta elevazione, orla quasi tutta la costa settentrionale, mentre una vasta pianura alluvionale occupa buona parte della sezione meridionale. Numerosi corsi d'acqua solcano il territorio, ramificandosi sovente in un dedalo inestricabile di canali e acquitrini. Tra i principali sono, a nord delle catene montuose, il Sepik e il Ramu, a sud il Fly, il Kikori e il Purari; assai ricchi d'acqua date le abbondanti piogge e navigabili per vasti tratti, rappresentano spesso le uniche vie di penetrazione verso l'interno. Data la posizione in piena area equatoriale, il clima è pressoché costante mente caldo-umido, con piogge molto copiose (anche 4.000-5.000 mm all'anno); esso favorisce una densissima vegetazione forestale, che copre ben il 90% della superficie territoriale.

Ambiente umano

Testo completo:

La popolazione è per lo più distribuita in villaggi sulla costa o lungo i corsi d'acqua; costiere sono in pratica le uniche città di un certo rilievo, come Port Moresby, la capitale, sulla costa meridionale, Lae e Madang su quella orientale, e Rabaul nell'isola della Nuova Britannia, nell'Arcipelago di Bismarck. Un fenomeno di questi ultimi anni è rappresentato dalla nascita di new towns nelle aree di recente sviluppo: in genere, sono centri programmati in rapporto all'estensione dello sfruttamento minerario. I primi sono sorti nell'isola di Bougainville, ricca di rame, nella provincia di Milne Bay e in altre aree.

Aspetti economici

Testo completo:

Agricoltura e foreste. Per quanto dotato di un ricco patrimonio minerario e di ingenti risorse idriche, energetiche e agricolo-forestali, il nuovo Stato oceanico rimane ancora largamente dipendente dai finanziamenti esteri, specie da quelli concessi dall'Australia, e dalla presenza di 5.000 società straniere che controllano la più alta quota del capitale privato nazionale. L'agricoltura, benché sia sfruttato solo lo 0,9% del territorio, fornisce cereali (riso, mais, sorgo), ma soprattutto patate dolci, manioca e banane, coltivati a scopo alimentare, mentre tra i prodotti agricoli d'esportazione prevalgono caffè, cacao e tè. Le risorse forestali sono ingentissime, ma poco sfruttate. Di un certo rilievo è la produzione di caucciù. Modesto è l'allevamento (in genere suini e animali da cortile), che d'altronde può disporre per prati e pascoli di appena lo 0,2% della superficie nazionale ed è svantaggiato dalle condizioni climatiche. Registra invece un certo incremento la pesca.

 

Miniere e industria. Svariate sono le ricchezze minerarie: rame, pre sente soprattutto nell'Isola di Bougainville, petrolio, oro, argento. La potenza elettrica installata è soprattutto di origine termica, solo per un terzo idrica. Le industrie sono adibite quasi esclusivamente alla lavorazione delle materie prime locali; si hanno perciò complessi alimentari e tessili, pochi stabilimenti metallurgici (specie di rame) e meccanici, cartiere, segherie, manifatture di tabacchi ecc.

 

Comunicazioni e commercio. Mancano le ferrovie e le arterie stradali si sviluppano per circa 21.000 km; i servizi aerei (compagnia di bandiera è la Air Niugini) assicurano buoni collegamenti specie con l'Australia, oltre che con vari centri del Paese; aeroporto internazionale è quello di Port Moresby, che è anche attivo scalo marittimo. Un piano per lo sviluppo turistico, varato di recente, si propone il consolidamento delle strutture ricettive onde incrementare il numero ancor limitato di visitatori. Il commercio internazional e ha registrato una sensibile espansione; la bilancia commerciale è in genere attiva: il Paese esporta petrolio (per quasi un terzo del valore totale), oro, minerali di rame, quindi prodotti agricoli (caffè, cacao, copra, olio di cocco ecc.), legname e pesce, mentre le importazioni riguardano essenzialmente macchinari e mezzi di trasporto, combustibili, prodotti chimici e taluni prodotti alimentari, specialmente carne; principali partner sono l'Australia, il Giappone e gli Stati Uniti.

Storia

Testo completo:

Parzialmente colonizzate soltanto a cominciare dalla seconda metà del sec. XIX, dopo il 1880 queste terre divennero oggetto di un acceso scontro diplomatico tra Gran Bretagna e Germania che con il cosiddetto “matrimonio coloniale” del 1885 se ne divisero il possesso. La zona tedesca fu tuttavia occupata durante la prima guerra mondiale dall'Australia che nel 1920 ne assunse il mandato per conto della Società delle Nazioni. Nel 1946 l'ONU trasformò il mandato in amministrazione fiduciaria sempre a favore dell'Australia. Indipendente dal 1975 nell'ambito del Commonwealth britannico, la guida del governo della Papua Nuova Guinea fu assunta da Michael Somare, animatore del movimento indipendentista indigeno fin dal 1972. Nel 1980 la carica di premier passò a Julius Chan, leader del Partito Popolare del Progresso, che avviò una gestione del potere più collegiale e cercò di migliorare i rapporti con l'Australia e soprattutto con l'Indonesia. Con le elezioni del 1982, vinte dal Pangu Party, Somare tornò a capo del governo instaurando una politica filoccidentale, basata sul sostegno all'iniziativa privata e sui buoni rapporti con Australia, Giappone, USA e Gran Bretagna. Nel 1985 divenne primo ministro Paias Wingti, ex delfino di Somare, uscito dal Pangu Party e capo di una coalizione di sei partiti denominata Movimento Democratico Popolare, presto lacerata da contrapposizioni interne. Tra il 1987 e il 1995 il Movimento Democratico Popolare e il Panguy Party si avvicendarono al potere ma i principali problemi del Paese rimasero irrisolti: dalla tensione con l'Indonesia, a causa del sostegno offerto da Papua Nuova Guinea all'Irian Jaya alla corruzione e alla scarsa coesione nazionale. Questi problemi furono inoltre aggravati nel 1989 dall'insorgere di una sanguinosa guerriglia per l'indipendenza dell'isola di Bougainville. Dopo alcuni tentativi infruttuosi per risolvere il conflitto, nell'aprile del 1998 un nuovo esecutivo (guidato da Bill Skate) riuscì a siglare con i rappresentanti dell'Esercito rivoluzionario di Bougainville (BRA) e del governo provvisorio di Bougainville, un accordo di pace per assicurare all'isola un'ampia autonomia. Pochi mesi dopo (luglio 1998) un'onda anomala provocata da un terremoto sottomarino investì la costa nord-orientale del Paese, causando migliaia di vittime e la distruzione di alcuni villaggi. Nel luglio 1999 veniva nominato primo ministro Mekere Morouta, ex governatore della Banca centrale, sostituito, nell'agosto 2002, da Somare, che tornava a rivestire questa carica dopo 17 anni. Nel 2007 si svolgevano le elezioni legislative, vinte da Alleanza nazionale con 27 seggi. Successivamente veniva formato un governo di coalizione guidato sempre da Somare.

Popolazione

(?)
Popolazione totale: 6858266
(?)
Popolazione urbana (%): 12,46
(?)
Gruppi etnici:

melanesiani, papuani, negrito, micronesiani, polinesiani

(?)
Lingue:

pidgin melanesiano (lingua franca), inglese (parlato dal 1-2% della popolazione), motu (parlato nella regione di Papua), 820 lingue locali, più di un decimo del totale delle lingue mondiali

(?)
Religioni:

cattolici 27%, evangelico - luterani 19,5%, Chiesa unita 11,5%, avventisti del VII giorno, pentecostali 8,6%, alleanza evangelica 5,2%, anglicani 3,2%, battisti 2,5%, altri protestanti 8,9%, baha' i 0,3%, animisti e altre 3,3% (2000)

Demografia

(?)
Tasso di crescita: 2,36
(?)
Tasso di natalità: 31,49
(?)
Tasso di mortalità: 7,93

Media dell'area geografica: 6.4274998903275 (su un totale di 4 stati)

(?)
Tasso di mortalità infantile femminile: 50,10
(?)
Tasso di mortalità infantile maschile: 51,40
(?)
Tasso di fecondità totale: 4,10
(?)
Rapporto tra i sessi: 104,12
(?)
Rapporto tra i sessi alla nascita: 1,08
(?)
Età mediana: 20,43
(?)
Aspettativa di vita maschile: 59,49
(?)
Aspettativa di vita femminile: 63,66

Indice di sviluppo umano

(?)
Posizione / 179: 156

Indicatori economici

(?)
PIL - Prezzi Correnti (miliardi $ USA): 12,66
(?)
PIL - Parità di Potere d'Acquisto (miliardi $ USA): 16,86
(?)
Tasso di crescita annua: 9,00
(?)
PIL pro capite - Prezzi Correnti ($ USA): 1.900,27
(?)
PIL pro capite - Parità di Potere d'Acquisto ($ USA): 2.532,16
(?)
Valore aggiunto settore primario (% sul PIL): 36
(?)
Valore aggiunto settore secondario (% sul PIL): 45
(?)
Valore aggiunto settore terziario (% sul PIL): 20
(?)
Bilancia dei pagamenti (milioni di $ USA): -4605
(?)
Spesa statale per sanità (%): 7
(?)
Spesa statale per istruzione (%): 22
(?)
Spesa statale per difesa (%): 4
(?)
Tasso di corruzione: 25
(?)
Debito pubblico (%/PIL): 0,00
(?)
Tasso di inflazione : 6,90
(?)
Tasso di disoccupazione: 0,00
(?)
Debito estero (milioni di $): 12.582,10
(?)
Rnld pro capite - Prezzi Correnti ($ USA): 1480
(?)
Rnld pro capite - Parità di Potere d'Acquisto ($ USA): 2570
(?)
Popolazione sotto la soglia della povertà assoluta (%): 36

Indicatori socio-sanitari

(?)
Vaccinazioni EPI finanziate dal Governo (%): 59
(?)
Tasso diffusione HIV (stima) : 0,90
(?)
Diffusione contraccettivi (%): 32
(?)
Diffusione assistenza prenatale (%): 79
(?)
Assistenza specializzata al parto (%): 53
(?)
Tasso di mortalità materna: 250
(?)
Accesso fonti migliorate di acqua potabile (% urbana): 87
(?)
Accesso fonti migliorate di acqua potabile (% rurale): 33
(?)
Accesso fonti migliorate di acqua potabile (% totale): 40
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% urbana): 71
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% rurale): 41
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% totale): 45

Istruzione

(?)
Tasso di alfabetizzazione femminile (15-24 anni): 70
(?)
Tasso di alfabetizzazione maschile (15-24 anni): 65

Comunicazioni

(?)
Tasso di libertà di stampa: 22,97
(?)
Numero linee telefoniche ogni 100 abitanti: 1,85
(?)
Utenti telefonia mobile ogni 100 abitanti: 34,22
(?)
Numero reti televisive: 3
(?)
Utenti internet ogni 100 abitanti: 2,00

Trasporti

(?)
Aeroporti:

562

(?)
Densità stradale (km/100 km²):

 

(?)
Densità ferroviaria (km/ 100 Km²):

-

(?)
Porti:

3