conosci

Paesi | Americhe | Caraibi | Saint Vincent e Grenadine

Carta d'identità

Bandiera:
Capitale: Kingstown
Superficie (km²): 390
Densità (ab/km²): 307
Forma di governo: Democrazia Parlamentare
Sito ufficiale del Governo: http://www.gov.vc/
Data dell'indipendenza: 27 Ottobre 1979
Indipendenza da: Regno Unito
Moneta: Dollaro USA
Membership:

ACP, C, Caricom, CDB, FAO, G-77, IBRD, ICAO, ICCt, ICRM, IDA, IFAD, IFRCS, ILO, IMF, IMO, Interpol, IOC, ISO (sottoscrittore), ITU, ITUC, MIGA, NAM, OAS, OECS, OPANAL, OPCW, UN, UNCTAD, UNESCO, UNIDO, UPU, WCL, WFTU, WHO, WIPO, WTO

Spazio fisico

Testo completo:

Sia Saint Vincent sia le Grenadine sono di natura vulcanica; Saint Vincent è percorsa per tutta la sua lunghezza da una cresta montuosa e culmina a nord nel Vulcano Soufrière (1.234 m), ripetutamente attivo: anche nel 1979 una sua eruzione causò danni molto gravi ai raccolti. Il clima è tropicale, con temperature minime di 18 °C e massime di 32 °C; le precipitazioni aumentano con l'altitudine, passando dai 1.500 mm annui in media della costa ai 4.000 mm delle aree interne più elevate. Numerosi corsi d'acqua incidono i versanti montuosi, dando origine a valle a piccole pianure alluvionali litoranee.

Ambiente umano

Testo completo:

La popolazione, formata essenzialmente da Neri e Meticci, abita per lo più nei villaggi costieri di Saint Vincent; principale centro è la capitale Kingstown, situata sulla costa sud-occidentale dell'isola.

Aspetti economici

Testo completo:

L'agricoltura (banane, manioca, batate, noci di cocco, canna da zucchero e arrowroot, una particolare fecola ricavata da rizomi vari, di cui Saint Vincent è il massimo produttore mondiale) è alla base dell'economia isolana; un ruolo piuttosto modesto svolgono sia l'allevamento e la pesca sia l'industria, rappresentata da piccole aziende alimentari. In sviluppo è il turismo, benché sia ostacolato dalla mancanza di un aeroporto internazionale adeguato; buone sono invece le comunicazioni stradali (1.000 km ca.) nell'isola di Saint Vincent e discretamente attrezzato è il porto di Kingstown. Il commercio estero, deficitario, si svolge soprattutto con la Gran Bretagna; principale prodotto di esportazione sono le banane.

Storia

Testo completo:

Scoperta nel 1498 da Colombo, l'isola di S.V. fu colonizzata dagli inglesi a partire dal 1672 e riconosciuta come possedimento britannico dalla Francia nel 1783. Stato associato alla Gran Bretagna dal 1969, ha conseguito, con le Grenadine settentrionali, l'indipendenza il 27.X.1979 come Stato membro del Commonwealth. Estremamente povero, è diventato base dei traffici internazionali di droga.

Popolazione

(?)
Popolazione totale: 109333
(?)
Popolazione urbana (%): 49,30
(?)
Gruppi etnici:

Neri 66%, Misti 19%, indiani orientali 6%, europei 4%, Amerindi caraibici 2%, altri 3%

(?)
Lingue:

Inglese e Patois francese

(?)
Religioni:

Anglicani 47%, Metodisti 28%, Cattolici 13%, altri (compresi Hindu, Avventisti del settimo giorno, altri Protestanti) 12%

Demografia

(?)
Tasso di crescita: 0,11
(?)
Tasso di natalità: 17,70
(?)
Tasso di mortalità: 7,47

Media dell'area geografica: 5.5238461127648 (su un totale di 13 stati)

(?)
Tasso di mortalità infantile femminile: 18,80
(?)
Tasso di mortalità infantile maschile: 27,70
(?)
Tasso di fecondità totale: 2,13
(?)
Rapporto tra i sessi: 101,96
(?)
Rapporto tra i sessi alla nascita: 1,03
(?)
Età mediana: 27,86
(?)
Aspettativa di vita maschile: 69,59
(?)
Aspettativa di vita femminile: 73,80

Indice di sviluppo umano

(?)
Posizione / 179: 83

Indicatori economici

(?)
PIL - Prezzi Correnti (miliardi $ USA): 0,69
(?)
PIL - Parità di Potere d'Acquisto (miliardi $ USA): 1,26
(?)
Tasso di crescita annua: 0,10
(?)
PIL pro capite - Prezzi Correnti ($ USA): 6.279,77
(?)
PIL pro capite - Parità di Potere d'Acquisto ($ USA): 11.539,80
(?)
Valore aggiunto settore primario (% sul PIL): 6
(?)
Valore aggiunto settore secondario (% sul PIL): 20
(?)
Valore aggiunto settore terziario (% sul PIL): 74
(?)
Bilancia dei pagamenti (milioni di $ USA): -208
(?)
Spesa statale per sanità (%): 12
(?)
Spesa statale per istruzione (%): 16
(?)
Tasso di corruzione: 62
(?)
Debito pubblico (%/PIL): 65,42
(?)
Tasso di inflazione : 4,74
(?)
Tasso di disoccupazione: 0,00
(?)
Debito estero (milioni di $): 282,77
(?)
Saldo migratorio: -5000
(?)
Rnld pro capite - Prezzi Correnti ($ USA): 6070
(?)
Rnld pro capite - Parità di Potere d'Acquisto ($ USA): 10440

Indicatori socio-sanitari

(?)
Vaccinazioni EPI finanziate dal Governo (%): 100
(?)
Tasso diffusione HIV (stima) : 0,00
(?)
Diffusione contraccettivi (%): 48
(?)
Diffusione assistenza prenatale (%): 100
(?)
Assistenza specializzata al parto (%): 99
(?)
Accesso impianti igienici adeguati (% rurale): 96

Istruzione

(?)
Tasso iscrizione scuola secondaria femminile: 95
(?)
Tasso iscrizione scuola secondaria maschile: 85

Comunicazioni

(?)
Numero linee telefoniche ogni 100 abitanti: 20,78
(?)
Utenti telefonia mobile ogni 100 abitanti: 120,52
(?)
Numero reti televisive: 1
(?)
Utenti internet ogni 100 abitanti: 43,01

Trasporti

(?)
Aeroporti:

6

(?)
Densità stradale (km/100 km²):

 

(?)
Densità ferroviaria (km/ 100 Km²):

-

(?)
Porti:

1

Popoli

Gli Arawak (Aruachi in italiano), conosciuti anche come Arahuacos o Aruacos (da aru, ovvero fiore di manioca) sono i popoli che abitavano i Caraibi prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo. Gli Arawak appartengono alla famiglia linguistica Arawakan (la lingua arawak è a rischio di estinzione).

Tra questi popoli si distinsero:

 

  • i Taino che si erano stanziati nelle Grandi Antille (Cuba, Giamaica, Haiti, Rep. Dominicana) tra cui i Lucayan alle Bahamas e i Bimini in Florida.
  • i Nepoya e i Suppoyo nell'isola di Trinidad
  • gli Igneri, che si pensa avessero preceduto i Caribi nelle Piccole Antille (Antigua e Barbuda, St. Kitts e Nevis, Dominica, St. Lucia, St. Vincent e Grenadine, Grendada, Barbados), assieme ad altre etnie, tra cui i Lokono (autodefinizione di Arawak), che si erano stabiliti lungo le coste orientali dell'America meridionale fino ai confini dell'attuale Brasile

 

Territori urbani

Kingstown

Vista del porto

Kingstown è la capitale e porto principale dello stato caraibico di Saint Vincent e Grenadine

Port Elisabeth

Quartiere residenziale

Oltre alla capitale, Port Elizabeth è l'altro centro interessante situato sull'isola di Bequia;

Situate su Union Island, Clifton, che fa da porto per le isole Tobago Cays (disabitate), e Ashton sono centri di minor interesse

Mustique

Altre località di un certo rilievo (soprattutto perché luoghi elitari) sono Mustique, Mayreau e le baie di Belmont e Richmond

Territori rurali

Piantagione di banane

Campo di maranta

La banana è il principale prodotto di esportazione delle isole. L'uso diffuso dei pesticidi e di prodotti chimici, rendendo le piantagioni di banane degli ambienti poco salutari per i lavoratori

Le piantagioni di banane, maranta e taro sono particolarmente inquinanti a causa del largo uso di pesticidi e fertilizzanti (le zone costiere subiscono i maggiori danni ambientali in quanto gli agenti inquinanti arrivano trasportati dal deflusso superficiale delle acqua piovane)

St. Vincent e Grenadine sono il primo produttore mondiale di maranta (qui largamente coltivata), in inglese arrowroot (dalla quale si ricava una farina alimentare); l'amido del tubero è stato utilizzato anche per scopi medicinali fin dai tempi degli Arawak (leggi la storia della maranta di Saint Vincent, in inglese)

Raccolta della maranta

Sicurezza alimentare 

 

Avere la “sicurezza alimentare” significa poter disporre sempre degli alimenti necessari per condurre una vita attiva e sana; si basa su tre pilastri: disponibilità, accessibilità, e utilizzo degli alimenti

 

Attraverso un progetto di sviluppo innovativo, la FAO intende aiutare i paesi dei Caraibi a sfruttare le possibilità della liberalizzazione per migliorare la sicurezza alimentare

Flora, fauna e attività umane

FLORA

Spachea Perforatais

Il fiore dell'albero della solfara (Soufriere Tree o Spachea Perforatais) è considerato simbolo nazionale (la sua scoperta è avvenuta nel 1812); appartiene alla familglia delle Malpighiaceae

Il frutto dell'acerola (Malpighia glabra L.) è comunemente conosciuto come "ciliegia delle Indie Occidentali" o "ciliegia di Barbados", ha un diametro di 1-2 cm e, pur assomigliando molto alla ciliegia europea, al suo interno presenta degli spicchi, come il mandarino

L'albero del pane è di origine asiatica. Importato nelle Indie Occidentali ha avuto particolare successo trovando un clima adatto al suo sviluppo vegetativo (molti sono gli alberi dai quali si possono ricavare farine per la preparazione del pane: leggi la scheda)

FAUNA

L'amazzone di Saint Vincent (Amazona guildingii) è un uccello della famiglia degli Psittacidi: è l'uccello nazione di St. Vincent e Grenadine; è l' unica specie di pappagalli presente sulle isole

L'isola di Bequia (guarda il video) è conosciuta per la fauna sottomarina. In passato era famosa per la caccia alle balene (nell'isola di Canouan c'è il museo della caccia alla balena)

Giochi

I Giochi panamericani sono, dopo quelli olimpici, la maggiore manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca

Feste

Vincy Mas 2009

Locandina del Carnevale

Il Vincy Mas è il carnevale più animato dei Caraibi e l’evento più importante dell’anno per St. Vincent e Grenadine. Si svolge tra fine giugno e inizio luglio a St. Vincent: 12 giorni di musica e balli, orchestre, masquerade ricchi di tradizione e folklore locale. La kermesse include numerose esibizioni musicali dal vivo, l’elezione di Miss Carnival Show, gare di Steel Band e Calypso oltre a infinita varietà di coloratissime parate

Nel mese di agosto, anche tutte le altre isole dell'arcipelago festeggiano il carnevale (ad eccezione di St. Vincent)

Monete e banconote

Il Dollaro dei Caraibi Orientali è la valuta ufficiale degli otto membri della Organizzazione degli Stati dei Caraibi Orientali (OECS): Antigua e Barbuda, Dominica, Grenada, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine e i due territori britannici d'oltremare (Anguilla e Montserrat)

Il Dollaro dei Caraibi Orientali è stato introdotto il 6 ottobre 1965 con una parità di 1,7134 Dollari dei Caraibi Orientali per 1 Dollaro USA. Nel 1979 il Dollaro dei Caraibi Orientali è stato ancorato al dollaro USA, valuta di intervento, al rapporto di 2,70 Dollari dei Caraibi per 1 Dollaro USA

Il sucre è la "moneta virtuale" (come l'ECU, l'Unità di conto dell'Unione Europea) adottata nell'aprile 2009 dall'ALBA, l'Alternativa bolivariana per le Americhe (di cui fanno parte Venezuela, Cuba, Bolivia, Dominica, Honduras, Nicaragua, e di recente Ecuador, St. Vincent e Grenadine, Antigua e Barbuda); si tratta diuna valuta da utilizzare per l'interscambio tra i paesi membri per fronteggiare la crisi mondiale e ridurre la dipendenza dal dollaro americano nello scambio commerciale del continente

Musiche e danze

Il calypso è un genere musicale che appartiene alla cultura afroamericana delle isole dei Caraibi. Il calypso è una danza originaria di Trinidad e Tobago e rapidamente diffusasi in tutti i Caraibi (specialmente ad Antigua)

La musica soca, particolarmente ballata, è un'evoluzione del calypso

  • Gideon James è un veterano della musica soca di St. Vincent; negli anni '80 e '90 del Novecento è stato il cantante del gruppo Touch di St. Vincent ; recentemente ha lasciato il segno durante il Vincy Mas con canzoni d'amore raggae soca
  • Kevin Lyttle è un giovane cantante soca (ascolta "Turn me on" dal suo album "Kevin Lyttle" del 2004)

Fiabe e racconti

Arcipelago mangrovia. Narrativa caraibica e intercultura” è un libro di Di Gregorio Rita, Di Sapio Anna, Martinenghi Camilla nel quale i Paesi dei Caraibi sono raccontati come luogo della memoria storica, anche tragica, di mescolamento culturale, di meticciato, e non solo come spiagge bianche, palme, ibiscus, rhum e del reggae

Gli Arawak, i primi abitanti delle isole caraibiche, esistono oggi solo nel ciclo de “I corsari delle Antille”, una raccolta di romanzi per ragazzi di Emilio Salgari (scritti tra il 1898 e il 1908): Il corsaro nero; La regina dei caraibi; Jolanda, la figlia del corsaro nero; Il figlio del corsaro rosso; Gli ultimi filibustieri

Il libro “Suite caribeana” descrive le più belle avventure caraibiche di Corto Maltese, il marinaio creato nel 1967 da Hugo Pratt (fumettista veneziano, 1927 – 1995). Con il suo fascino avventuroso e travolgente, con il suo bagaglio di ironie e disillusioni, sogni e segreti, Corto va alla ricerca di tesori misteriosi o di civiltà scomparse nel nulla. Nel libro “Lontane isole del vento” sono raccolte le avventure del marinaio nelle Piccole Antille

Cibo, alimentazione e ricette

La cucina caraibica è caratterizzata da una varietà di piatti e stili gastronomici provenienti da ogni parte del mondo. Riso e fagioli neri accompagnano molti piatti della tradizione

Tuberi di Maranta arundinacea

Tra gli ingredienti maggiormente utilizzati nella gastronomia di St. Vincent e Grenadine, troviamo diverse varietà ittiche, tra cui: il pesce ballerino, il pesce re, il delfino, il lambi (un crostaceo locale), i buccini (molluschi gasteropodi), i gamberi, le aragoste e diversi frutti di mare

La fecola di maranta (in inglese arrowroot) è una sorta di fecola come la tapioca o come la fecola di patata: si estrae dai tuberi della Maranta arundinacea. Può essere anche consumata come la patata: fritta, arrostita, a vapore, stufata (leggi il testo "note" nel documento)

Altro tubero usato in cucina (coltivato ed anche esportato) è il taro (Colocasia esculenta); contiene cristalli di ossalato di calcio che lo rendono assolutamente nocivo e potenzialmente letale se ingerito crudo