3.1 Mappe

Mappe è il livello che raggiunge la pagina principale del Paese. Al suo interno, la pagina contiene:

1. una carta interattiva focalizzata sul paese. La cartografia interattiva è stata realizzata con OpenLayers, una libreria Javascript Open Source molto nota a livello internazionale, che permette di consultare un sistema informativo geografico all'interno di una pagina web, offrendo così all'utente non solo le classiche funzionalità di zoom e pan (cioè il movimento in orizzontale - destra/sinistra), ma anche il rendering automatico di informazioni georeferenziate, per la cui raccolta il database Atlante è già predisposto. All'interno del frame realizzato con OpenLayers, sono state integrate ed organizzate per livelli diverse soluzioni GIS già predisposte, come OpenStreetMap, Google Map, Yahoo Map e Virtual Earth;

 

2. una galleria cartografica composta di carte statiche, nella parte sottostante della pagina.
Il lavoro di selezione relativo alla scelta delle carte statiche ha tenuto conto dei confini politici, della suddivisione amministrativa, degli elementi fisici (geomorfologia, idrografia, vegetazione), dei centri abitati e della rete viaria, in modo tale da offrire all’utente la possibilità di fruire anche di quei contenuti che il supporto interattivo non contempla o tratta in maniera poco significativa. Le carte statiche appariranno nel seguente modo:

  1. anteprima dell'immagine;
  2. link sull'immagine che permetterà l'apertura della carta a tutto schermo; la carta apparirà ingrandita, ad alta definizione, a tutto schermo e sovrapposta alla pagina del sito, così che l'utente sarà costretto a chiuderla per proseguire con la navigazione (tooltip, effetto grafico molto utilizzato nel web 2.0) (1);
  3. titolo e descrizione della carta;
  4. link esterno.

 

 

 

 

 

(1) Con Web 2.0, si intende indicare l'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione sito-utente (blog, forum, chat, sistemi quali Wikipedia, Youtube, Facebook, Myspace, Twitter, Gmail, Wordpress, Tripadvisor ecc.). Il Web 2.0 costituisce anzitutto un approccio filosofico alla rete che ne connota la dimensione sociale, della condivisione, dell'attorialità rispetto alla mera fruizione: sebbene dal punto di vista tecnologico gli strumenti della rete possano apparire invariati (come forum, chat e blog, che "preesistevano" già nel web 1.0) é proprio la modalità di utilizzo della rete ad aprire nuovi scenari fondati sulla compresenza nell'utente della possibilità di fruire e di creare/modificare i contenuti multimediali. Il Web 2.0, sebbene potenzialmente in luce nello stesso paradigma di rete che si nutre del concetto di condivisione delle risorse, rappresenta la concretizzazione delle aspettative dei creatori del Web, che solo grazie all'evoluzione tecnologica, rappresenta oggi una realtà accessibile. La possibilità di accedere a servizi a basso costo in grado di consentire l'editing anche per l'utente poco evoluto, rappresenta un importante passo verso un'autentica interazione e condivisione in cui il ruolo dell'utente é centrale.