esplora

Paesi | Europa | Europa occidentale | Austria

Ambiente

Sviluppo sostenibile 

Col Rapporto sui limiti dello sviluppo(1972), commissionato dalClub di Roma si sono poste le basi per l'elaborazione del concetto di sviluppo sostenibile, per il quale si è pervenuti nel 1987 ad una prima definizione, contenuta nel rapporto Brundtland, ed in seguito si è evoluto grazie agli apporti di diversi attori della politica ambientale mondiale.

Documenti Agenzie ONU

 

FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations/Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Agricoltura e l'Alimentazione) - Informazioni generali

 

UN/UNDP (United Nations Development Programme/Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo) - All'interno del progetto Agenda21 le Nazioni Unite realizzano un profilo ambientale dei singoli Paesi. Profilo dell'Austria

 

UN-MDG (United Nations Millenium Development Goals / Campagna del millennio delle Nazioni Unite per raggiungere otto obiettivi entro il 2015) - L'Obiettivo 7 si prefigge di raggiungere la sosteniblità ambientale

 

UN/DESA/DSD (United Nations/Department of Economic and Social Affairs/Division for Sustainable Development) - Informazioni, dati e rapporti relativi alla sostenibilità in Moldavia

 

Documenti di altre Organizzazioni

 

Lebensministerium (Federal Ministry of Agriculture, Forestry, Environment and Water Management) - Sito del Ministero dell'Ambiente. Legislazione, politiche, piani e programmi, trattati, accordi, protezione della nutura e gestione del territorio, aree protette nazionali

 

Parks.it (il portale dei parchi italiani) - I parchi nazionali

 

NationMaster (portale d'informazione ambientale) - Dati e statistiche ambientali relative all'Austria

Guide tematiche:

Cambiamento climatico

Documenti Agenzie ONU

 

UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change/Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici) - Profilo del Paese relativo alla Convenzione e al Protocollo di Kyoto

 

FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations/Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Agricoltura e l'Alimentazione) - Rapporti e dati statistici sui cambiamenti climatici; pubblicazioni; carte

 

Documenti di altre Organizzazioni

 

EarthTrends (portale di informazione ambientale del World Resources Institut) - Dati sul clima e le emissioni di CO2 in Austria

Guide tematiche:

Inquinamento

Documenti Agenzie ONU

 

UNEP (United Nations Environment Programme/Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente ) - Recycling – from E-waste to Resources (Rapporto 2009).

 

UN (Nazioni Unite) - Iniziativa sorta all'interno di Agenda 21, realizzazioni di un profilo nazionale sullo stato della gestione dei rifiuti e dei rischi sanitari da essi rappresentati. Profilo dell'Austria

 

Documenti di altre Organizzazioni

 

EC-Eurostat (Commissione Europea) - Dati e statistiche riguardo la gestione dei rifiuti nei Paesi della Comunità Europea

 

Greenpeace (movimento ambientalista) - Articoli in cui si affronta il tema dei rifiuti, ormai da anni al centro di tematiche politico-ambientali a livello internazionale ed europeo

Guide tematiche:

Impronta Ecologica

 

Impronta ecologica e altri indicatori 

L'utilizzo dell'impronta ecologica per comprendere il rapporto con l'ambiente di una nazione, necessita anche dell'interpretazione dei processi sociali, economici e politici che vi avvengono, e per questo viene spesso abbinato ad altri indicatori, come ad esempio l'Indice di Sviluppo Umano, misurato dall'ONU, o il Pil. Questi principi sono stati espressi e condivisi dall'Unione europea e da molte organizzazioni attive per l'ambiente durante la conferenza "Oltre il prodotto interno lordo", svoltasi a Bruxelles nel novembre 2007.

 

Documenti agenzie ONU

 

GVU-UNU (Global Virtual University-United Nations University) - Dati (relativi al Living Planet Report, 2002) e grafici sull'impronta ecologica attraverso gli indicatori della biocapacità

 

Documenti altre organizzazioni

 

Global Footprint Network - Rete che promuove l’economia sostenibile utilizzando l’impronta ecologica come strumento principe per misurare la sostenibilità

 

WWF (World Wildlife Fund - organizzazione internazionale per la protezione della natura) - L'organizzazione pubblica il Living Planet Report nel quale viene monitorata e analizzata la capacità del pianeta di mantenere e riprodurre la diversità biologica (il Living Planet Index misura questa capacità)

Carte tematiche:

Foreste/Deserti

Piogge acide  

Le piogge acide sono un fenomeno relativamente recente, dannoso per la salute dei suoli e quindi della fauna e della flora che essi ospitano. Sono responsabili del declino di molti boschi e foreste in ambito europeo. Earthtrends, portale del World Resources Institute ha realizzato una analisi dell'effetto delle piogge acide nei territori Euro-asiatici

Documenti Agenzie ONU

 

FAO (Fondo delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura) - Dati ed informazioni sul settore forestale

 

UN-ESA (United Nations-Department for Economic and Social Affair/Nazioni Unite-Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali) - Rapporto sul quinto forum di discussione delle Nazioni Unite sulle foreste.

 

Documenti di altre Organizzazioni

 

GVU-UNU (Global Virtual University-United Nations University). Dati sullo stato dell' agricoltura tramite l'indicatore della produzione pro capite.

 

Salva le foreste (osservatorio indipendente sulle foreste primarie) - Dati e articoli sullo stato delle foreste nel mondo

 

Mongabay.com - Sito dell'omonima organizzazione che realizza studi e promuove la coscienza degli impatti ambientali. Rapporto sullo stato della forestazione in Austria

 

EarthTrends (portale di informazione ambientale del World Resources Institut) - Dati su foreste, praterie e zone aride

Acqua

Water footprint 

Molti Paesi occidentali soddisfano il proprio fabbisogno interno di acqua senza doverne perciò importare dall'estero. Spesso però questa situazione è fittizia, in quanto enormi quantità ne vengono importate indirettamente, incorporate all'interno di cereali, carni, frutta e altri prodotti alimentari, ma anche di tutti quelle altre merci per la produzione delle quali è necessario un massiccio impiego di acqua. Il concetto di water footprint (impronta idrica) viene utilizzato per poter valutare la reale quantità d'acqua utilizzata dalle nazioni.

Documenti Agenzie ONU

 

FAO (Fondo delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura) - Dati ed informazioni sulla gestione dell'acqua

 

FAO/AQUASTAT- Informazioni su acqua e agricoltura

 

FAO (Fondo delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura) - Profilo generale, dati, statistiche, legislazione relativi alla pesca e all'acquacoltura

 

Documenti di altre Organizzazioni

 

EarthTrends (portale di informazione ambientale del World Resources Institut) - Dati sulle risorse idriche

 

Water footprint network Rete che promuove il computo un utilizzo razionale ed equo delle risorse idriche del mondo

 

GWSP (Global Water System Project) - Atlante digitale dell'acqua è un progetto per monitorare lo stato della risorsa idrica nel mondo

 

Guide tematiche:

Carte tematiche:

Biodiversita

 

Documenti Agenzie ONU

 

CBD (Convenzione sulla Biodiversità) - Informazioni generali e documentazione su regole e strategie relative alla biodiversità

 

FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Agricoltura e l'Alimentazione) - Rapporti e dati statistici sulla biodiversità, pubblicazioni

 

Documenti altre Organizzazioni

 

EarthTrends (portale di informazione ambientale del World Resources Institut) - Dati sulla biodiversità e le aree protette

 

TEEB (The Economics of Ecosystems and Biodiversty) - Studio internazionale sui costi diretti ed indiretti della perdita di biodiversità e funzionalità degli ecosistemi.

 

EC (Commissione Europea) - Rapporto sulla situazione ambientale dell'Europa, con raccolta dati e indagini anche sulla biodiversità.

Guide tematiche:

Biotecnologie

Pareri sugli OGM 

Interviste ad esperti politici, agronomi, ambientalisti, manager ecc. sull'attualità degli OGM

Documenti Agenzie ONU

 

FAO (Fondo delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura) - Dati ed informazioni sul settore delle biotecnologie

 

Documenti di altre Organizzazioni

OGM 

Cosa sono? I rischi, i controlli, la normativa

 

GMO Free Regions - Osservatorio indipendente che monitorizza l'utilizzo degli OGM in agricoltura nei Paesi Europei, e realizza poi una mappatura dei terreni completamente privi di OGM. Mappa delle aree senza OGM in Austria

eur-lex.europa.eu - Sito ufficiale nel quale viene presentata una raccolta dei testi di alcuni regolamenti e direttive. Direttiva europea sul “rilascio deliberato” (90/220/CEE)

 

Sviluppo umano

Documenti Agenzie ONU

UNDP (United Nations Development Programme/ Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo) - Ufficio regionale per l'Europa e la Confederazione degli stati indipendenti (CSI); trend statistici relativi allo sviluppo umano in Austria

 

Documenti di altre Organizzazioni

Ministero delle politiche sociali e del lavoro - Politica nazionale in ambito sociale e per l'impiego

Cooperazione Internazionale

Documenti Agenzie ONU

Documenti di altre Organizzazioni

Habitat

Baraccopoli di Paraisopolis, una vera e propria "città" nella città, nella periferia di Sao Paolo (Brasile), costituisce un esempio chiaro delle contraddizioni del fenomeno dell'inurbamento.

 

"Rendere migliore la qualità della vita di ciascun essere umano è il primo e più importante obiettivo di qualsiasi politica di gestione degli insediamenti umani. Queste politiche devono contribuire in maniera rapida e continua al miglioramento della qualità della vita di ciascuno, a partire dalla soddisfazione dei bisogni primari di alimentazione, alloggio, acqua pulita, impiego, salute, educazione, formazione e sicurezza sociale senza alcuna forma di discriminazione per motivi di razza, colore, sesso, lingua, religione, ideologia, origine nazionale o sociale, in nome della libertà, della dignità e della giustizia sociale". I Principio Generale, Dichiarazione di Vancouver sugli insediamenti umani (1976)

 

Documenti Agenzie ONU

UN-HABITAT (United Nations Human Settlements Programme/Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani) - Informazioni riguardanti attività e iniziative di ricostruzione di insediamenti umani e relative infrastrutture in Austria

 

Documenti di altre Organizzazioni

ICA Housing - Organizzazione settoriale parte dell' ICA (Alleanza Internazionale delle Cooperative), istituita allo scopo di promuovere lo sviluppo di cooperative per la fornitura di alloggi in particolare nei Paesi in via di sviluppo; articolo riguardante le cooperative edilizie in Austria

 

Articolo che analizza il settore dell'housing in Austria e i suoi sistemi di finanziamento, IIBW - Institut für Immobilien, Bauen und Wohnen GmbH, Wolfgang Amann e Alexis Mundt

 

FEANTSA (Federazione Europea delle Organizzazioni Nazionali che lavorano con le persone senza dimora) - Organizzazione ombrello di organizzazioni senza scopi di lucro che contribuiscono o partecipano alla lotta contro il fenomeno dei senzatetto. Tra i memebri della Federazione figura anche l'Austria

 

CECODHAS Housing Europe - Network europeo, istituito nel 1988, per la promozione del diritto globale ad un alloggio decente. Tra i membri del network vi sono 45 federazioni regionali e nazionali che, insieme, rappresentano oltre 39.000 imprese di housing sociale in 19 Paesi. A rappresentare l'Austria vi è il GBV (Österreichischer Verband Gemeinnütziger Bauvereinigungen - Revisionsverband)

 

HLRN (Housing and Lands Rights Network) - Organizzazione membro dell'HIC (Habitat International Coalition) che mira alla promozione del diritto umano ad un alloggio adeguato e alla terra e fornisce una carta tematica che rappresenta una mappatura a livello internazionale delle violazioni di tale diritto, in particolare ai casi di sfratto, espropriazione, distruzione e privazione

 

Spesso le soluzioni di Housing sociale sono legate allo scopo di incrementare la sostenibilità energetica e ridurre le emissioni inquinanti. A tale scopo nasce l'iniziativa SHARE, Social Housing Action to Reduce Energy consumption sostenuta dalla Commissione Europea e che vede il partenariato di 8 Paesi europei

Oltre il tema dell’emergenza “casa”, alla base di alcuni esempi di edilizia sociale vi sono meccanismi economici, politici e sociali particolarmente comuni nelle realtà europee. Dall'analisi e studio di questi meccanismi è nato il video documentario "Storie di Housing sociale", scritto e diretto dal regista Marco Santarelli, che porta alla luce le risposte più innovative alle necessità abitative della popolazione europea.

Guide tematiche:

Educazione/Istruzione

Documenti Agenzie ONU

Documenti di altre Organizzazioni

Guide tematiche:

Turismo responsabile

Turismo Responsabile

Lo sviluppo del turismo deve essere basato sul criterio della sostenibilità, ciò significa che deve essere ecologicamente sostenibile nel lungo periodo, economicamente conveniente, eticamente e socialmente equo nei riguardi delle comunità locali (Carta di Lanzarote, 1995).

I 18 punti della Carta sanciscono l’indiscutibile necessità di promuovere un turismo che sia occasione di sviluppo equo per le località e le popolazioni residenti, di qualità per i visitatori e di salvaguardia delle risorse culturali e naturali. A tal fine, gli strumenti consigliati sono un'attenta pianificazione, premessa di una gestione globale efficace, lo scambio d’esperienze e d’informazioni e la diffusione di nuovi modelli di comportamento.

 

 

Per saperne di più... 

Ecoturismo, turismo sostenibile, turismo responsabile e turismo naturalistico: quali sono le differenze?

Documenti Agenzie ONU

UNWTO (United Nations World Tourism Organization/ Organizzazione Mondiale per il Turismo delle Nazioni Unite) - Programmi e attività dell'UNWTO in Europa

 

STEP (Sustainable Tourism - Eliminating Poverty) - Il programma del UNWTO per il turismo sostenibile ha elaborato 7 meccanismi, cioè sette azioni da praticare per consentire alle popolazioni locali dei paesi svantaggiati di beneficiare del turismo

 

Documenti di altre Organizzazioni

Ministero federale dell'economia, della famiglia e della gioventù - Sezione dedicata alle politiche e alle strategie nazionali in materia di turismo

ECEAT (Centro Europeo per il turismo ecologico e agricolo) - Organizzazione leader in Europa nell'ambito del turismo sostenibile con particolare attenzione alle aree rurali e all'agricoltura biologica.

 

Eurogites (Federazione Europea per il turismo nei villaggi e nelle fattorie) - Network di associazioni e operatori che forniscono servizi nell'ambito del turismo sostenibile e responsabile. A rappresentare l'Austria presso la Federazione troviamo le fattorie riconosciute idonee dal marchio di qualità "Urlaub am Bauernhof" (Benvenuti nella fattoria)

 

EDEN (Destinazioni europee d'eccellenza) - Progetto della commissione europea che promuove modelli di sviluppo di turismo sostenibile nell'Unione Europea. Il Progetto è basato sulle competizioni nazionali che hanno luogo ogni anno e che trovano esito nella selezione di una "destinazione turistica d'eccellenza" per ciascun paese partecipante. Il sito fornisce anche informazioni utili riguardanti le associazioni europee ed internazionali che si occupano di turismo.

 

Step up travel - Naviga sulla carta, scegli le destinazioni di turismo responsabile nel mondo e fai le prenotazioni del soggiorno: turismo responsabile in Austria, mete ed informazioni utili

Guide tematiche:

MDG

Stop alla povertà entro il 2015 è la promessa che 182 leader mondiali hanno fatto al Vertice Mondiale del 2000 convenendo nel raggiungimento degli 8 Obiettivi di Sviluppo del Millennio entro il 2015. Clicca qui per maggiori informazioni sulla Campagna del Millennio in Europa

 

Documenti Agenzie ONU

UN (United Nations/ Nazioni Unite) / Millennium goals / UNECE (United Nations Economic Commission for Europe/ Commissione Economica delle Nazioni Unite per l'Europa) - Rapporto (2006): Obiettivi di Sviluppo del Millennio, uno sguardo al futuro: una prospettiva paneuropea

 

WB (Banca Mondiale) - Atlante degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

 

UNDP (United Nations Development Programme/ Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo) / MDG - Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio in Europa e nella CSI, documenti, informazioni e collegamenti utili

 

EC (European Commission/Commissione Europea) - Programmi di cooperazione con l'estero: l'Unione europea e gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, informazioni utili sugli impegni presi dall'UE verso il raggiungimento degli MDG e i progressi realizzati

 

Diritti umani

Documenti Agenzie ONU

Human Rights Committee / Comitato Diritti Umani - Considerazioni sul rapporto, presentato dall'Austria, relativo all'implementazione del Patto internazionale sui diritti civili e politici.

 

Committee against Torture / Comitato contro la tortura - Considerazioni e raccomandazioni sul rapporto, presentato dall'Austria, contenente informazioni sull'adeguamento della legislazione nazionale secondo quanto previsto dalla Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani e degradanti.

 

Documenti di altre Organizzazioni

Consiglio d'Europa - Rapporto del Commisario ai diritti umani, il quale raccomanda il Paese ad adottare misure più efficaci per contrastare comportamenti razzisti e xenofobi.

 

U. S. Department of State / Bureau of Democracy, Human Rights, and Labor - Informazioni generali sul rispetto dei diritti umani nel Paese.

 

Diritti delle donne

Documenti Agenzie ONU

Committee on the Elimination of Discrimination against Women / Comitato sull'eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle donne - Commenti conclusivi del Comitato riguardanti l'adeguamento del Paese a quanto previsto nella Convenzione.

 

Documenti di altre Organizzazioni

Abito tipico delle donne tirolesi

International Women's Rights Action Watch - Rapporto "ombra" relativo all'implementazione della Convenzione sull'eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle donne, presentato dalle ong accreditate presso le Nazioni Unite. Questa relazione sottolinea come continuino a persistere degli stereotipi di genere e come vi sia una carenza di donne nelle posizioni apicali delle cariche istituzionali.

 

 

Bundeskanzleramt Frauen - Rapporto sui miglioramenti compiuti dal Paese a distanza di dieci anni dall'adozione della legge per contrastare la violenza contro le donne e in particolare la violenza domestica.

Diritti dei popoli indigeni e delle minoranze

Documenti Agenzie ONU

Committee on the elimination of Racial Discriminatio / Comitato sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale - Osservazioni conclusive sul rapporto presentato dall'Austria relativo alle misure adottate per implementare la Convenzione.

 

Documenti di altre Organizzazioni

Giovani appartenenti alla minoranza ungherese

ECRI (European Commission against Racism and Intolerance) - Rapporto che rileva come continuino a persistere, nonostante il recente adeguamento della legislazione, comportamenti discriminatori e razzisti da parte della popolazione nei confronti dei neri, dei musulmani e dei Rom.

 

MInistero degli Esteri Austriaco - Pagina governativa contenente informazioni sulla legislazione adottata per tutelare le minoranze presenti nel Paese.

Diritti dei bambini

Documenti Agenzie ONU

Committee on the Rights of the Child / Comitato sui diritti dell'infanzia - Considerazioni sul rapporto presentato dall'Austria relativo all'implementazione della Convenzione sui diritti dell'infanzia.

 

Al Kindermuseum di Schonbrunn i bambini possono indossare gli abiti degli Asburgo

UNICEF (United Nations Children's Fund / Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia) - Statistiche relative alla condizione dell'infanzia in Austria.

 

Documenti di altre Organizzazioni

ECPAT (End Child Prostitution Child Pornography and Trafficking of Children for Sexual Purposes) - Rapporto relativo all'azione di contrasto allo struttamento sessuale dei bambini.

Guerre dimenticate

Documenti Agenzie ONU

 

Nell'arena internazionale ci sono regole per disciplinare i rapporti tra gli stati, anche quando essi siano in guerra. Esiste una serie di norme che regola la condotta in guerra degli eserciti, siano essi regolari o meno, ed è chiamato Diritto Umanitario. Questo s'inquadra nel più ampio Diritto Internazionale, insieme di norme ed accordi tra Stati che definiscono, tra le altre cose, quali siano i diritti umani o chi sia un rifugiato o un profugo.

UN Peacekeeping - il Peacekeeping delle Nazioni Unite è uno strumento creato dall'Organizzazione per contribuire a creare condizioni di pace duratura laddove sia scoppiato un conflitto. Il termine non trova posto nella Carta delle Nazioni unite ed è stato coniato dal secondo segretario delle Nazioni Unite, Dag Hammaskjold all'epoca dell'attivazione delle prime missioni di Peacekeeping. visualizza le missioni attuali dei Caschi Blu ONU, ma il Peacekeeping è stato utilizzato anche nel passato.

Documenti di altre organizzazioni

Department of Peace and Conflict Research Uppsala University - database dei conflitti attuali e passati per macroregione. Vengono rilevati sia i conflitti interstatali che i conflitti armati minori e le "one sided violence" cioè le violenze scatenate da gruppi etnici, clan, tribù nei confronti di minoranze, quasi sempre impossibilitate a difendersi. Scheda Paese

Peacereporter - Il mondo in guerra: database dei conflitti armati in corso nell'anno. Consente di visualizzare un planisfero dei conflitti armati nell'anno in corso.

Guide tematiche:

Nuovi conflitti

Documenti ONU

UNEP (United Nations Environment Programme/Programma Ambientale delle Nazioni Unite) - portale regionale dell'ufficio di collegamento per le iniziative di monitoraggio e gestione ambientale per l'Europa. UNEP si occupa del sostegno e della pianificazione di interventi per la cura dell'ecosistema del pianeta.

UNODC (United Nations Office on Drugs and Crime/ Ufficio delle Nazioni Unite competente su Droga e Criminalità) - ufficio di supporto alla lotta al crimine internazionale portata avanti dai governi nazionali. Monitora costantemente le principali direttrici del traffico degli stupefacenti ed elabora le mappe mondiali relative: qui le mappe sui principali flussi d'eroina e cocaina. UNODC è presente in numerosi Paesi: mappa globale degli uffici UNODC.

Documenti altre organizzazioni

 

I conflitti, spesso ignorati o dimenticati dai massa media, che infiammano tutto il mondo lasciano dietro sé una scia mortale di Mine Antiuomo che continuano a mietere vittime a distanza di anni dalla fine delle ostilità, soprattutto tra coloro che la guerra nemmeno la hanno combattuta. E-Mine promuove la messa al bando delle mine antiuomo e la messa in sicurezza dei territori minati (mappa in pdf). Scheda Paese.

CDCA (Centro Documentazione Conflitti Ambientali) - centro di studi che raccoglie informazioni sui conflitti ambientali nel mondo. Il materiale è suddiviso per area geografica o per area tematiche: biodiversità, idrocarburi, miniere, foreste, acqua.

Pacific Institute - World's Water - pagina informativa sulle riserve mondiali di acqua dolce, presenta una mappa interattiva e una cronologia dei conflitti legati alla risorsa destinata a scarseggiare sempre più nei prossimi anni.

American University - The Mandala Project - progetto educativo di studio per grandi tematiche trasversali portato avanti dalla American University del Massachussets - articoli-Paese nelle tematiche TED (Trade and Environment Database) e ICE (Inventory of Conflict and Environment Database)

Guide tematiche:

Spese militari

Documenti Agenzie ONU

UN COMTRADE (United Nations Commodity Trade Statistics Database) – Dati sulle importazioni di armi (ad uso militare e civile) e principali partner commerciali

 

Documenti di altre Organizzazioni

SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute) pubblica ogni anno un rapporto su armi, disarmo e sicurezza internazionale. È il rapporto più autorevole in materia - Spesa militare (1988-2008). L'Istituto mette a disposizione il proprio database a copertura mondiale sulle spese militari per Paese.

 

Control Arms – Campagna internazionale per l’adozione presso le Nazioni Unite di un Trattato internazionale sul commercio delle armi (ATT), destinato a impedire i trasferimenti di armi che alimentano conflitti, povertà e gravi violazioni dei diritti umani.

 

Archivio disarmo (Istituto di ricerca fondato nel 1982, che studia i problemi del controllo degli armamenti, della pace e della sicurezza internazionale) - Spese militari delle Americhe 1998-2007 per grandi aree e per Stati (Fonte: Sipri, Sipri Yearbook 2008. Armaments, disarmament and international security, Oxford University Press, 2008)

Guide tematiche:

Carte tematiche:

Migrazioni

Gli emigranti italiani in Austria 

Le migrazioni degli italiani in Austria cominciarono ad assumere un certo rilievo in termini di numero soprattutto nell'arco temporale tra il 1870 e il 1900. Queste immigrazioni erano di tipo economico, avevano carattere prevalentemente temporaneo, e riguardarono braccianti agricoli, operai e muratori. Secondo dati ufficiali dell'AIRE (Anagrafe degli italiani residenti all'estero), i cittadini italiani residenti in Austria nel 2007 risultavano 15.765.

Come altri paesi dell'UE, l'Austria ha visto di recente un ritorno tra i partiti politici che fanno della lotta contro l'immigrazione e di una certa xenofobia, i loro principali punti di governo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolazione africana in Austria per Paese di provenienza

Documenti Agenzie ONU

The International Migration Stock - Statistiche sull'immigrazione in Austria elaborate dall'ONU

 

IOM (International Organization for Migration / Organizzazione Internazionale per le migrazioni) - Programmi e attività dell'IOM in Austria. Nel 1952 l'Austria fu uno dei primi paesi ad aderirvi e nel suo sito nazionale si possono trovare informazione e dati relativi all'immigrazione.

 

Documenti di altre organizzazioni

Migration Information Source è un progetto del Migration Policy Institute che fornisce una panoramica globale dell'immigrazione attraverso dati forniti da varie organizzazioni e governi, associando ad essi un'analisi globale delle migrazioni internazionali e i trends dei rifugiati. Dati riferiti all'Austria.

Guide tematiche:

Profughi/Rifugiati

Rifugiati dall'Ungheria, 1956.

Documenti Agenzie ONU

UNHCR (United Nations High Commissioner for Refugees /Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) - Sede dell'Alto Commissariato per i rifugiati di Vienna: informazioni relative alla situazione dei profughi e dei rifugiati in Austria con dati riguardanti le presenze e le attività dell'agenzia nel Paese

 

Documenti di altre Organizzazioni

ECRE (European Council on Refugees and Exiles - Consiglio Europeo per i Rifugiati e gli Esuli) - In Austria è presente una sostanziosa comunità cecena, che negli anni si è consolidata: sono presenti circa 16.000 rifugiati (dati 2007). Documento di analisi sullo status dei rifugiati ceceni in Austria

 

Amnesty International - Rapporto nazionale (2010) che documenta i continui episodi di razzismo compiuti dalle forze di polizia e legravi violazioni dei diritti umani a danno di migranti e richiedenti asilo nel Paese

 

Articolo riguardante il trattamento dei rifugiati in Austria e, in particolare, la nuova normativa sulla somministrazione forzata di sostanze nutritive introdotta nell'ordinamento austriaco nel 2005, In Storia (Rivista on-line di storia e informazione), N.11, aprile 2006

 

Cartografare il presente (Centro di documentazione sulle trasformazioni geopolitiche del mondo contemporaneo) - Storie di profughi e rifugiati curate del geografo, cartografo e giornalista Philippe REkacewicz

 

 

Guide tematiche:

Democrazia, dittature

Nel 1918 l'Austria divenne una repubblica (Republik Deutschösterreich) e mantenne istituzioni democratico-rappresentative fino al 1934, quando il Cancelliere federale Engelbert Dollfuß, dopo un breve governo autoritario, (sciogliendo il parlamento nel 1933, seguendo l'esempio fascista) venne ucciso in un attentato nazista per cercare di annettere l'Austria alla Germania hitleriana.

L'Austria venne annessa al Terzo Reich nel 1938 (il cosiddetto Anschluss).

Nel 1955 il Paese raggiunse nuovamente l'indipendenza, a condizione che rimanesse neutrale. Dopo la fine del comunismo, in Europa orientale, l'Austria venne sempre più coinvolta nelle questioni europee: nel 1995 entrò a far parte dell'Unione europea e nel 1999 dell'area dell'Euro.

L'estrema destra avanza. 

European Election Database: Nelle elezioni del 2008, i due partiti di estrema destra, il FPÖ (Partito austriaco della Libertà) e il BZÖ (Alleanza per il futuro dell’Austria) hanno ottenuto quasi il 30%. Nelle ultime elezioni presidenziali del 2010, il FPÖ si è stabilizzato attorno al 15%. Il discusso leader Jörg Haider (morto nel 2008 in un incidente stradale) fu tra i principali artefici di una politica che prevedeva la difesa dei valori nazionali contro l'islamizzazione, una particolare severità sull'immigrazione, più ordine pubblico e sicurezza sociale.

 

Osterreichisches Parlament - Sito web del Parlamento austriaco: informazioni utili riguardanti il sistema legislativo nazionale, la suddivisione partitica dei gruppi parlamentari e la composizione federale dello stato austriaco; testo della costituzione federale austriaca

Freedom House - Organizzazione istituita nel 1941 allo scopo di documentare il grado di libertà vigente in ciascun paese in termini di diritti politici globali e libertà sociali attraverso una serie di indicatori; rapporto annuale (2010) riguardante il livello di libertà democratiche in Austria

 

The Economist - The Democracy Index: L'Economist Intelligence Unit misura lo stato della democrazia in 167 Paesi. Nel 2010 l'Austria occupa il tredicesimo posto.

Guide tematiche:

Societa civile

Documenti ONU

 

Cos'è una Organizzazione Non Governativa? è parte della Società Civile. E questa cos'è? la FAO risponde a queste domande.

UNDESA NGO Branch (United Nations Department of Economic and Social Affairs Non Governmnental Organization Branch/Dipartimento Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite, sezione Organizzazioni Non Governative) - database e fulcro nodale della rete di ONG che lavorano con le Nazioni Unite e/o soddisfano i parametri per ottenere lo status consultivo presso l'ONU. Attraverso la pagina di ricerca avanzata si può ottenere la lista delle ONG ordinata Paese per Paese.

 

UNODC (United Nations Office for Drugs and Crime prevention/Ufficio delle Nazioni Unite per la prevenzione del Crimine e del Narcotraffico) - NGO Database - lista delle oltre 2500 ONG attive nella prevenzione del crimine organizzato e del narcotraffico che operano principalmente tramite la diffusione della cultura della legalità e la conoscenza degli stupefacenti e dei danni da essi provocati

Documenti di altre organizzazioni

WANGO - Worldwide NGO Directory - archivio mondiale delle Organizzazioni non Governative, diviso per regione. Ospita anche il Manuale per le ONG che contiene definizioni, ambiti d'intervento e margini legali delle ONG.

 

The NGO Cafè - portale di news e biblioteca virtuale delle ONG. Contiene un meta-archivio regionale delle directory per trovare ONG nel mondo.

 

Commissione Europea - il ruolo della Società Civile Europea presso le sue istituzioni

Guide tematiche:

Liberta di stampa

Documenti Agenzie ONU

UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) - Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Istruzione, la Scienza e la Cultura che promuove la libertà d'informazione e stampa in quanto diritto umano fondamentale.

UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization / Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Istruzione, la Scienza e la Cultura) - promuove la libertà d'informazione e stampa come un diritto umano di base

Documenti di altre Organizzazioni

RSF (Reporters sans frontiers/Reporters without border/Reporter senza forntiere) - Organizzazione internazionale di giornalisti che si bate per la libertà d'informazione nel mondo. Stila annualmente una classifica della libertà d'informazione per Paese.

Freedom House – organizzazione statunitense che si occupa di libertà e diritti. Elabora ogni anno unamappa navigabile dove riporta il livello di libertà di stampa dei Paesi del mondo. La mappa viene elaborata in base a criteri e motivazioni espressi in calce alla stessa.

Press Reference - Informazioni relative ai mezzi di comunicazione quali stampa, televisione, radio e giornali, al sistema della censura e all' ingerenza dello Stato nel sistema dei mezzi di comunicazione con riferimento alla legislazione nazionale in materia di libertà di pensiero ed espressione e di diritto di replica

Guide tematiche: